DIGITAL TRANSFORMATION

La misura è finalizzataa sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttividelle micro, piccole e medie imprese attraverso la realizzazione di progettidiretti all'implementazione delle tecnologie abilitanti individuate nel PianoNazionale Impresa 4.0 nonché di altre tecnologie relative a soluzionitecnologiche digitali di filiera.

I progetti ammissibili alleagevolazioni devono essere diretti alla trasformazione tecnologica e digitaledei processi produttivi dei soggetti proponenti mediante l’implementazione di:

  1. tecnologie     abilitanti individuate dal Piano nazionale impresa 4.0. (advanced     manufacturing solutions, addittive manufacturing, realtà aumentata,     simulation, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet,     cloud, cybersecurity, big data e analytics) e/o;
  2. tecnologie     relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera, finalizzate:
        a) all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della     gestione delle relazioni con i diversi attori;
        b) al software;
        c) alle piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il
             coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio;
        d) ad altre tecnologie, quali sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento     mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati
             (electronic data interchange-EDI), geolocalizzazione, tecnologie per     l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei
             processi, blockchain, intelligenza artificiale,     internet of things.
  3. A tal fine i progetti devono prevedere la realizzazione di:
       a) attività di innovazione di processo o di innovazione dell’organizzazione, ovvero;
        b) investimenti.

L’importo di spesa deveessere non inferiore a euro 50.000,00 e non superiore a 500.000,00.

Le agevolazioni sono concessesulla base di una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili parial 50 percento, articolata come segue:
    a) 10 percento sotto forma di contributo;
   b) 40 percento come finanziamento agevolato.

Ulteriori informazioni: https://www.incentivi.gov.it/it/catalogo/digital-transformation

TRANSIZIONE DIGITALE E ECOLOGICA
Finanziamento agevolato Simest in regime “deminimis" a sostegno di investimenti per la transizione digitale delle imprese italiane con vocazione internazionale

A chi è dedicato

 imprese italiane esportatrici (con un fatturatoestero del 10% realizzato nell’ultimo anno) di qualsiasi dimensione che abbianodepositato almeno 2 bilanci relativi a 2 esercizi completi o in alternativaalla PMI produttiva con un fatturato export pari ad almeno il 3%dell’ultimo Bilancio facente parte di una filiera produttiva di almeno 3imprese clienti

Importo finanziabile

Spese finanziabili

Info: https://www.simest.it/per-le-imprese/finanziamenti-agevolati-internazionalizzazione/transizione-digitale-ecologica/- www.simest.it

Fondo Innovazione UE per la decarbonizzazione e la promozione di tecnologie pulite

L'Unione Europea ha recentemente lanciato il suo ambizioso programma denominato "Fondo Innovazione UE", con una dotazione record di 4 miliardi di euro per accelerare la diffusione di tecnologie innovative nel settore della decarbonizzazione.

Questo fondo si inserisce nell'ambito delle strategie europee per contrastare i cambiamenti climatici, promuovendo un'economia verde e sostenibile.

A differenza delle edizioni precedenti, la Commissione ha incrementato i fondi totali e ha raddoppiato la dotazione destinata ai progetti di produzione di tecnologie pulite per rafforzare la capacità produttiva industriale, la leadership tecnologica e la resilienza delle filiere in Europa.

I promotori di progetti possono chiedere sovvenzioni per cinque aree contraddistinte da requisiti diversi in termini di bilancio e spese in conto capitale (CapEx):

I progetti saranno valutati in base al loro potenziale di riduzione delle emissioni di gas serra, al grado di innovazione, alla maturità, alla replicabilità e all’efficienza in termini di costi. Il Fondo per l’Innovazione può coprire fino al 60% dei costi pertinenti del progetto. I promotori di progetti hanno tempo fino al 9 aprile 2024 per presentare le domande attraverso il portale Funding and Tenders.

I risultati della valutazione sarannocomunicati nel quarto trimestre del 2024, e i progetti selezionati firmerannole convenzioni di sovvenzione nel primo trimestre del 2025.

Documentazione di dettaglio al link: https://italy.representation.ec.europa.eu/notizie-ed-eventi/notizie/bando-da-4-miliardi-di-eu-del-fondo-linnovazione-la-commissione-invita-presentare-tecnologie-zero-2023-11-23_it